Statuto

STATUTO

 

Art. 1 – E’ costituita in Carmignano di Brenta (PD) con attuale sede in Via Frazione Camazzole, 112 la BandOrchestra “Giuseppe Bovo” & Majorettes Show, composta da suonatori “Corpo Musicale” e Majorettes di seguito denominata BandOrchestra;

Art. 2 – La BandOrchestra é apolitica, apartitica, asindacale, non ha scopi di lucro e persegue le seguenti finalità:

  1. adotta ogni utile iniziativa e realizza qualsiasi attività volta al proprio miglioramento artistico ed organizzativo mediante la qualificazione dei propri componenti;
  2. favorisce l’educazione e la formazione musicale ed artistica dei giovani attraverso la promozione di corsi e altre attività atte allo scopo;
  3. organizza e/o partecipa a manifestazioni, rassegne, concerti, concorsi, mostre e quant’altro possa essere utile alla diffusione della musica bandistica e al recupero dei valori sociali e popolari soprattutto del nostro paese;
  4. cura rapporti con Istituti, Enti ed Associazioni particolarmente di volontariato;
  5. Incentiva scambi culturali, gemellaggi musicali con gruppi italiani e stranieri;
  6. promuove e/o gestisce ogni altra iniziativa ritenuta idonea al raggiungimento degli obiettivi sociali; il tutto nella propria realtà e dovunque se ne renda utile e necessaria la presenza.

 

Art. 3 – Sono organi della BandOrchestra:

  • l’Assemblea dei Soci (ordinaria e straordinaria);
  • il Presidente;
  • il Consiglio di Presidenza.

Il Direttivo composto dal Presidente e dal Consiglio di Presidenza resta in carica 2 anni e può essere riconfermato.

 

Art. 4 – Qualsiasi incarico ricoperto dai vari organi della BandOrchestra é libero, volontario, spontaneo e gratuito per cui nessuna responsabilità é da attribuire alla BandOrchestra stessa e ai suoi massimi responsabili nel tempo che la rappresentano, per danni, incendi, infortuni o sinistri vari che accadessero prima durante e dopo qualsiasi attività della BandOrchestra. Il singolo socio se ne assume in pieno ogni responsabilità e conseguenza.

 

Art. 5 – L’Associazione è offerta a tutti coloro che, interessati al perseguimento delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali. Il numero dei soci è illimitato; all’associazione possono aderire tutti i cittadini di ambo i sessi che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età; per i soci di età inferiore sarà richiesto il consenso di chi ne esercita la Patria Potestà. E’ vietata qualsiasi forma di partecipazione temporanea alla vita associativa. Tutti i soci maggiorenni hanno diritto di voto per l’approvazione e le modifiche dello statuto, dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione.

 

Art. 6 – Per essere ammessi a socio è necessario presentare domanda al Consiglio Direttivo su apposito modulo con l’indicazione dei seguenti elementi:

1 – nome e cognome, indirizzo, data e luogo di nascita;

2 – dichiarare di attenersi al presente statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali.

E’ compito del legale rappresentante dell’Associazione o di altro membro del Consiglio Direttivo da lui delegato, anche verbalmente, valutare in merito all’accettazione o meno della domanda. L’accettazione, seguita dall’iscrizione al libro soci, dà diritto ad acquisire la qualifica di “socio”. Nel caso in cui la domanda sia respinta l’interessato può presentare ricorso, sul quale si pronuncia in via definitiva il Consiglio Direttivo alla prima convocazione.

Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e l’eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti.

I soci hanno diritto di frequentare i locali dell’Associazione e di partecipare a tutte le manifestazioni indette dall’Associazione stessa con le modalità stabilite di volta in volta dal Consiglio Direttivo. I soci con la domanda d’iscrizione eleggono domicilio per i rapporti sociali presso la sede dell’Associazione.

L’Associazione suddivide i soci in Effettivi, Cooptati e Benemeriti.

Sono Soci Effettivi:

  • gli esecutori musicali ed artistici della BandOrchestra;
  • i membri in carica componenti il Direttivo;
  • gli allievi dei corsi di Musica e Majorettes;
  • gli incaricati dal Direttivo per servizi particolari.

Essi compongono l’Assemblea dei Soci e vi partecipano con diritto di voto e di parola. I soci di minore età non hanno diritto di voto e di parola.

Sono Soci Cooptati:

  • gli individui che per volontà dell’Assemblea dei Soci o del Direttivo sono ammessi a far parte della stessa, e possono essere: eventuali insegnanti esterni, rappresentanti di gruppi ed associazioni collegati direttamente o indirettamente alla BandOrchestra, eventuali dirigenti provinciali, regionali e/o nazionali delle associazioni cui la BandOrchestra aderisce e altri.

Essi pure sono componenti dell’Assemblea dei Soci ma vi partecipano col solo diritto di parola. I soci Cooptati sono esonerati dal versamento della quota associativa.

Sono Soci Benemeriti:

  • gli individui che l’Assemblea dei Soci, o il Direttivo ritiene si siano distinti per particolare attaccamento ed aiuto alla BandOrchestra o che vantino una posizione sociale che possa dar lustro alla stessa.

Possono essere invitati all’Assemblea dei Soci, ma vi partecipano col solo diritto di parola. I soci Benemeriti sono esonerati dal versamento della quota associativa.

I soci Effettivi sono tenuti al versamento della quota associativa che sarà stabilita di anno in anno dal Consiglio Direttivo. Il pagamento della quota associativa dovrà avvenire entro 15 giorni dalla data di scadenza stabilita dal Consiglio Direttivo.

La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte.

La sottoscrizione della quota associativa, non conferisce alcun diritto sul patrimonio dell’Associazione.

I Soci cessano di appartenere all’associazione:

  1. per dimissioni volontarie comunicate a mezzo lettera raccomandata;
  2. per morosità: il Socio infatti che non provveda al pagamento della quota associativa entro 15 gg dalla scadenza, si intenderà di diritto escluso dall’associazione. Potrà essere riammesso con il pagamento di una nuova quota d’iscrizione.
  3. per espulsione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio che commette azioni ritenute disonorevoli dentro e fuori dall’associazione, o che con la sua condotta costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; in ogni caso il Socio ha diritto al contraddittorio. La delibera di espulsione deve essere ratificata dall’Assemblea Generale dei Soci. Il Socio espulso non può più essere riproposto.

 

Art. 7 – L’Assemblea Generale dei Soci é l’organo deliberativo della BandOrchestra ed é costituita dai componenti di cui al precedente art. 6. Essa é valida solo con la metà più uno dei Soci Effettivi in prima convocazione e con qualsiasi numero in seconda convocazione; delibera a maggioranza sulle principali iniziative da promuovere, approva eventuali decisioni prese dal Direttivo per averle ritenute indilazionabili ed urgenti; elegge i componenti del Direttivo, approva lo Statuto della BandOrchestra ed eventuali modifiche; delibera sul rendiconto finanziario consuntivo e preventivo predisposto dal Direttivo.

La convocazione dell’Assemblea ordinaria avverrà normalmente entro il 31 marzo di ogni anno per l’approvazione, in particolare, del rendiconto consuntivo dell’anno precedente e del rendiconto preventivo dell’anno in corso. La convocazione dell’assemblea, oltre che dal Consiglio Direttivo a seguito della propria deliberazione, potrà essere richiesta dalla metà più uno dei Soci, che potranno proporre l’ordine del giorno. In tal caso, la stessa dovrà essere convocata entro 30 gg. dal ricevimento della richiesta da parte del Presidente del Consiglio Direttivo.

La convocazione dell’Assemblea deve avvenire con apposito avviso affisso nella sede almeno 8 gg. prima della data di convocazione, seguito da invito scritto inviato al domicilio dei Soci.

 

Art. 8 – Il Direttivo è l’organo esecutivo delle decisioni dell’Assemblea dei Soci e resta in carica due anni periodo solare. Il rinnovo deve avvenire entro il mese di febbraio dopo la scadenza. I candidati devono essere Soci effettivi maggiorenni, i quali sono tutti elettori ed eleggibili. I membri del Direttivo sono in numero di 7 (sette), eletti a maggioranza di voti, rispettivamente numero cinque dalla lista dei candidati dei Suonatori, e numero due dalla lista delle candidate delle Majorettes.

In caso di parità di voti degli eletti delle liste costituisce titolo di prevalenza l’età anagrafica maggiore. I Soci votati dalle liste vengono convocati dal Presidente e dal Segretario del seggio per la distribuzione degli incarichi che risultano nel seguente modo: Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere, Archivista e Consiglieri. Il Direttivo viene convocato dal Presidente almeno ogni due mesi, è valido con metà più uno dei suoi componenti e, a maggioranza, delibera su iniziative di propria competenza. Dei suoi lavori deve essere redatto verbale che viene reso pubblico ai Soci effettivi. In caso di rinuncia, dimissioni, decesso, di un membro del Direttivo, si procede alla nomina del sostituto seguendo la graduatoria formatasi a seguito delle ultime elezioni.

Spetta al Consiglio Direttivo di:

  1. Deliberare sulle domande di ammissione dei Soci;
  2. Proporre all’Assemblea l’esclusione dei soci per morosità e indegnità, in conformità a quanto stabilito nel presente statuto, con possibilità al socio di un contraddittorio;
  3. Assumere le deliberazioni in merito al comportamento dei soci aderenti durante l’attività sociale;
  4. Adottare gli eventuali provvedimenti disciplinari verso i Soci, che si dovessero rendere necessari;
  5. Redigere il regolamento dell’Associazione;
  6. Redigere il rendiconto preventivo e consuntivo da sottoporre all’Assemblea, curare l’ordinaria amministrazione, deliberare le quote associative annue;
  7. Fissare la data delle Assemblee ordinarie dei Soci (almeno una volta all’anno); convocare l’Assemblea straordinaria qualora lo ritenga necessario o venga richiesta dai soci;
  8. Programmare l’attività dell’Associazione rispettando le direttive dell’Assemblea e le finalità dell’Associazione;

Il Consiglio Direttivo risponde del buon andamento dell’Associazione sia sul piano morale che su quello finanziario, anche in deroga all’art. 38 del C.C.

 

Art. 9 – Il Presidente ha la legale rappresentanza della BandOrchestra, convoca e presiede l’Assemblea dei Soci e il Direttivo. Vigila sul regolare funzionamento degli organi statutari, adottando quei provvedimenti ritenuti necessari e urgenti. Coordina l’attività della BandOrchestra per il raggiungimento dei fini statutari. Propone all’approvazione del Direttivo l’attribuzione di incarichi e deleghe a Dirigenti e Soci. Il Presidente deve aver compiuto il 21° anno di età.

Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo, ed in quelle mansioni nelle quali viene espressamente delegato dallo stesso. Il Segretario cura l’esecuzione delle deliberazioni del Presidente, del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza, provvede alla conservazione delle proprietà dell’Associazione ed esegue i vari mandati del Consiglio Direttivo. Il Tesoriere cura la regolare tenuta della contabilità e dei relativi documenti, prepara il rendiconto preventivo e consuntivo, la relazione sullo stesso e sottopone tutto al Consiglio Direttivo.

 

Art. 10 – Al Direttore viene affidata la responsabilità tecnico-artistica della BandOrchestra per le prove di assieme e la direzione dei servizi bandistici nelle sfilate e concerti. Prepara e/o coordina l’attività di formazione degli allievi, valuta e propone nuovi brani musicali sulla base della preparazione e dell’organico dei Suonatori. Il Direttore in caso di impossibilità può delegare un suo vice per la direzione delle esecuzioni musicali.

 

 

Art. 11 – All’insegnante viene affidata la responsabilità della preparazione delle allieve e delle Majorettes, adottando iniziative coreografiche atte allo scopo, rispettando il decoro e la dignità personale delle figuranti. Periodicamente si incontra con il Direttore per il programma e la condivisione dei fini artistici. L’insegnante in caso di impossibilità può delegare un suo vice. La base musicale per le Majorettes viene approvata esclusivamente dal Direttivo.

Art. 12 – Il patrimonio della BandOrchestra è costituito da beni mobili e immobili che in qualunque modo vengano in possesso della BandOrchestra stessa. Le entrate sono costituite da rimborsi spese per servizi resi, da interessi attivi, da eventuali contributi di terzi o dei Soci stessi. In caso di cessazione dell’attività e di scioglimento della BandOrchestra il patrimonio viene devoluto a fini di pubblica utilità, individuati dall’Assemblea dei Soci e non mai diviso in parti tra gli stessi.

 

Art. 13 – Trenta giorni prima della decadenza del Direttivo viene affisso un documento di cessazione del mandato all’albo della sala musica per il Corpo Musicale, lo stesso viene consegnato alle Rappresentanti delle Majorettes nel Direttivo, per opportuna diffusione.

I candidati Suonatori e Majorettes (Soci effettivi maggiorenni), che intendano far parte del nuovo Direttivo sottoscrivono la propria disponibilità a candidarsi in apposite liste pubbliche entro e non oltre 8 (otto) giorni prima della data fissata per le votazioni. Dopo tale data saranno chiuse le candidature. Il Direttivo uscente provvede alla nomina di un Presidente e un Segretario di seggio i quali avranno l’obbligo di regolarizzare e rendere note le operazioni di voto. Ogni socio effettivo riceverà una scheda elettorale dove potrà esprimere le preferenze per entrambe le liste. Ogni socio effettivo può dare un massimo di 3 (tre) preferenze distinte, ovvero potrà votare fino a 3 (tre) candidati diversi in totale, scelti fra le due liste elettorali.

Nel caso in cui in una singola scheda sia espressa più di una  preferenza per lo stesso candidato sarà conteggiato un solo voto per quel candidato. Le schede devono essere vidimate dal Presidente del seggio e dal Segretario prima della consegna ai votanti. Le schede di dubbia validità saranno portate alla discussione dell’Assemblea dei Soci dal Presidente del seggio prima della chiusura dello scrutinio. Le operazioni di voto avvengono per scrutinio segreto in un tempo massimo di due ore. Dopo le operazioni di spoglio e la compilazione di un documento ufficiale (firmato dal Presidente e dal Segretario del seggio) viene reso pubblico il risultato delle votazioni con i nomi dei votati e i voti ricevuti. Nel caso di mancato raggiungimento degli eletti previsti dall’art. 8, il Presidente del seggio dichiara nulla la votazione e propone una nuova votazione entro i successivi 30 (trenta) giorni. Il Direttivo uscente provvede alla gestione ordinaria dell’associazione fino all’insediamento del nuovo Direttivo. Entro 7 (sette) giorni i nuovi eletti vengono convocati dal Presidente e dal Segretario di seggio per la assegnazione delle cariche che verranno decise tenendo conto del numero di preferenze avute, delle conoscenze e capacità individuali, attitudini e disponibilità di tempo dei sette nuovi membri.

 

Art. 14 – L’Associazione potrà costituire delle sezioni nei luoghi che riterrà opportuni al fine di meglio attuare gli scopi sociali.

 

 

Art. 15 – La durata dell’Associazione è illimitata. L’Associazione non potrà essere sciolta se non in base a deliberazione dell’Assemblea dei Soci.

 

Art. 16 – Per qualsiasi controversia i soci si impegnano a non aderire ad altre autorità, compresa quella giudiziaria; per le questioni non risolvibili dagli organi sociali, si rimettono al giudizio inappellabile di un collegio arbitrale composto da due membri nominati dalle parti più un terzo di comune accordo.

Per tutto quanto non previsto dal presente statuto, si rinvia alle norme del Codice Civile.

 

Art. 17 – Il presente statuto che sostituisce ogni precedente documento in materia, é stato discusso ed approvato dall’Assemblea Generale dei soci il giorno 5 settembre 2010.

 

Scarica lo statuto in pdf