La storia

La BandOrchestra “Giuseppe Bovo” & Majorettes Show, è un’associazione che affonda le proprie radici nel lontano 1895 come Banda Sociale. Verso la fine dell’800 la piccola Banda Sociale per vari motivi si sfaldava e i migliori elementi passavano nelle file della più organizzata Banda della Cartiera di Carmignano. Varie comunque sono state le avventure che nel corso degli anni hanno avuto come soggetto la Banda che dagli anni Cinquanta non viene più sostenuta dalla Cartiera e inizia un periodo di crisi. E’ il periodo in cui si formano a Carmignano due complessi bandistici.

Dopo un tentativo fallito nel 1966, nel 1968 iniziò a formarsi un gruppo di suonatori provenienti da varie esperienze, ma accomunati dal valore del volontariato: nasceva così la Banda Cittadina. Il 17 febbraio 1980 debuttavano le prime Majorettes “Carmentine” che aggiungevano un tocco di colore alle sempre pregevoli esecuzioni musicali. Il 9 dicembre del 1980 l’allora presidente propose di dedicare il complesso Carmignanese a Giuseppe Bovo che lo diresse fino al 1955. Da Banda Cittadina a Complesso Bandistico fino all’attuale BandOrchestra: questi i nomi che in 120 anni di storia hanno caratterizzato quest’associazione che oggi conta quaranta musicanti e venti Majorettes più altri numerosi allievi dei corsi.

Diretta dal Maestro Fabrizio Pallaro, la BandOrchestra organizza e gestisce la Scuola di Musica “Leonardo Mariga” con i corsi per strumenti a fiato (es. clarinetto, sax, tromba, corno, ecc.) e a percussione (es. batteria, timpani, percussioni latinoamericane, tastiere, ecc.) e musica d’insieme con le prove della banda giovanile. Alla banda giovanile e alle mini majorettes, si sono aggiunti negli ultimi anni i corsi di propedeutica musicale per bambini a partire dai 5 anni.

Negli ultimi anni ha svolto stage sia con maestri quali Daniele Carnevali (docente di strumentazione per banda al Conservatorio di Trento e compositore) e il maestro Marco Somadossi (giovane compositore e docente di corsi di direzione bandistica), che con ottimi musicisti come Giovanni Forestan (sax dell’orchestra di Paolo Belli a Torno Sabato), Claudio Ongaro (ex-trombettista dell’Orchestra Verdi di Milano e attualmente prima tromba dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza), Luca Lucchetta (insegnante di clarinetto antico e fondatore del Clarino Ensemble di Padova), Alessio Savio e Marco Tamburini.

Per citare alcuni dei più interessanti eventi a cui la BandOrchestra ha preso parte possiamo ricordare: nel 1999 l’apertura del Concerto dei Nomadi a Carmignano e a Novellara, l’incisione del nostro primo CD Christmas Songs nel settembre del 2001, i vari concorsi regionali e nazionali del 1997, 1999, 2002 e 2004 con il conseguimento di primi e secondi premi, il Concerto-scambio con oltre novanta musicisti con la Banda di Carlino (UD), il raduno bandistico a Carmignano con gli amici di Carlino e Madrisio di Fagagna, il Concerto ad Asiago nel luglio del 2003, il Concerto presso il rinnovato teatro di San Giorgio in Bosco con il repertorio “Sognando Hollywood” incentrato su musiche da film, la partecipazione alla 30ª e 31ª edizione della “Festa de ra Bandes” a Cortina d’Ampezzo (BL), il concerto-tributo ai Pink Floyd nel dicembre 2006 con i WIT MATRIX (affermata tribute band vicentina), per banda, coro, cantante e gruppo rock su arrangiamenti di Nicola Grossi; l’evento in questione ha riscosso un notevole consenso da parte del pubblico.

Abbiamo inoltre avuto il piacere di tenere uno stage di 2 giorni il Maestro e compositore siciliano Michele Netti, conclusosi con un concerto al Centro Culturale “Zecchinelli” di Grantorto (PD)

Dai primi anni 90 la BandOrchestra è gemellata con l’associazione culturale “Vasas” di Budapest, di cui fa parte un coro, un’orchestra sinfonica e un prestigioso gruppo di ballo magiaro.

Da ricordare che nel 2004 è stato realizzato il “PROGETTO INCONTROMUSICA” nelle Comunità della Terza Età e delle Persone Diversamente Abili in collaborazione con la Regione Veneto, Assessorato ai servizi sociali.

Anche gli ultimi anni sono stati portatori di novità: tra le più importanti lo spettacolo “Ascoltare il Grande Cinema – Immagini e suoni dei grandi film” ideato e realizzato dalla nostra Associazione in cui l’esecuzione delle più belle colonne sonore si unisce alle proiezioni dei relativi film, proposto presso al Cinema Palladio di Fontaniva e al Teatro Verdi di Padova tra il 2011 e il 2013.

Nell’ottobre 2014 un alto progetto ha visto la luce: il concerto “La Banda Incontra le Arti”, serata dedicata all’incontro tra banda musicale e letteratura, pittura e cinema.

Tutte queste attività richiedono un grande sforzo organizzativo e logistico che viene superato sempre con grande caparbietà dai componenti del direttivo e dell’associazione tra cui lo spirito di gruppo è sempre maggiormente vivo.